EARTHING – Connettersi alla Terra

Il piede è il legame vitale tra noi e la Terra. Non lasciamolo troppo tempo scollegato ad essa con scarpe isolanti.

Vuoi sapere perché ?

Il nostro pianeta è un soggetto vivo che ha una sua energia naturale, ed una energia elettrica a carica negativa.  Si è rilevato che in ogni metro di altitudine ci sia una differenza di potenziale elettrico di 200 volt.

Immaginate una grande batteria dove il polo negativo è la terra ed il cielo il polo positivo.

Noi uomini stiamo nel mezzo, siamo un ponte, un conduttore tra il basso e l’alto.

Costantemente, anche grazie ai temporali, si generano correnti elettriche negative verso la superficie del pianeta ed una carica uguale, ma opposta, verso l’atmosfera.

L’uomo è un perfetto conduttore, in quanto è costituito da acqua e sali minerali. Per quanto visto prima possiede una differenza di potenziale elettrico, tra i piedi e la testa, di diverse centinaia di volt.

Questo comporta potenziali di energia che fluttuano nel nostro corpo quando siamo in contatto con la terra.  Attenzione SOLO quando siamo in contatto diretto con la terra.

Oggigiorno per la maggior parte del tempo siamo scollegati al terreno.  Scarpe di gomma, pavimenti in cemento, case in legno isolanti, ecc.

Viviamo 24 ore al giorno in situazioni anomale, il corpo accumula elettricità statica, wi-fi, cellulari, antenne radio, ecc, con conseguenza di generare stress, depressione, ansia, tensioni muscolari, con predisposizione a varie malattie.

Da sempre è risaputo degli effetti benefici di una camminata a piedi nudi su un prato brinato (l’umidità favorisce la conducibilità) la mattina o sulla battigia di una spiaggia.

La natura è perfetta ed anche la pianta del piede umano è perfetta.

Nell’arco plantare è presente la più alta concentrazione di terminazioni nervose del corpo umano, e non è un caso, ma proprio per permettere la maggior sensibilità di connessione con il terreno, il primo elemento di contatto in stazione eretta.

Gli elettroni che entrano nel nostro corpo, per effetto del contatto con la terra, hanno una prima importante reazione di interrompere la catena dei radicali liberi, migliorando il sistema immunitario.

Purtroppo questi agenti mancano al nostro corpo in una vita scollegata al pianeta, ed in situazioni di stress ed ansia.

Fu nel 1940 che in occidente il Dott. George Star White evidenziò i risultati positivi sul sonno, sulle difese immunitarie e sulla diminuzione dei dolori grazie ad una connessione diretta con la terra. Il tutto pubblicato nel suo libro “Cosmo-Electro Culture for Land and Man”.

Da quell’anno sempre più studi scientifici testimoniano e comprovano gli effetti benefici dell’Earthing.

Grazie alla connessione diretta con il suolo, tramite una camminata a piedi nudi in natura sull’erba per esempio, avviene una benefica modifica fisiologica. Il corpo si carica di elettroni liberi che aumentano la riduzione di dolori correlati ad infiammazioni. Si influenzano positivamente tutte le funzioni elettriche, come il cuore, il cervello ed i muscoli, oltre ad una migliore circolazione sanguigna.

Ecco perché è buona prassi e salutare pratica una bella camminata a piedi nudi sull’erba la mattina prima di iniziare una giornata lavorativa.

Earthing il miglior medicinale antinfiammatorio e miglior alleato contro l’invecchiamento, oltre ad essere un valido sistema di massaggio plantare.

Bibliografia: “Earthing. A piedi nudi: curarsi con l’energia della terra” di Clinton Ober, Stephen Sinatra e Martin Zucker.

www.earthing.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *